updated 11:20 AM UTC, Sep 24, 2021

"L'inizio della fine?" Biden avverte Cuba o si fermano le proteste o ci saranno nuove pesanti sanzioni

  • Scritto da Zonca2021
  • Pubblicato in Esteri

Decenni dopo aver posto Cuba sotto embargo, Washington ha avvertito l'Avana che è previsto un nuovo embargo sull'importazione delle merci provenienti dal territorio americano. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha inoltre ammonito diversi funzionari cubani, dichiarando, "questo è solo l'inizio".


Biden ha ammonito il ministro della Difesa cubano, Alvaro Lopez Miera, e i Boinas Negras o "Berretti Neri", una Brigata Nazionale Speciale all'interno del Ministero degli Interni, citando il loro presunto ruolo nella repressione delle proteste pacifiche e democratiche”, iniziate l'11 luglio su tutto il territorio cubano. L'amministrazione Biden ha avvertito che avrebbe continuato a imporre sanzioni come punizione, "perchè ritiene il governo di Cuba, responsabile di gravi azioni contro il popolo".

Secondo quanto riferito, questo mese si sono verificate proteste in circa 40 città. Migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere libertà, cambiamenti a Cuba, vaccini, la fine dei negozi a moneta liberamente convertibile (MLC), le dimissioni del presidente Miguel Diaz-Canel e miglioramenti generali alla situazione del paese. Il governo li ha definiti scoppiati, vandali e irresponsabili e li ha accusati di rispondere a interessi esterni, mentre ha dato un “ordine di marcia” ai “rivoluzionari” e alle forze di sicurezza per andare ad affrontare queste mobilitazioni popolari. La risposta degli Stati Uniti è stata organizzata, in coordinamento con gli attivisti cubano-americani a Miami che "hanno chiesto più azioni governative. L'instabilità sull'isola viene vista come un grave pericolo per la cittadina americana. 

"Questo è solo l'inizio: gli Stati Uniti continueranno a sanzionare gli individui responsabili dell'oppressione del popolo cubano", ha dichiarato Biden in un annuncio ufficiale. Mentre l'ambasciata cubana negli States, non ha risposto in veste ufficiale, il presidente cubano Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez, rivolgendosi hai manifestanti ha dichiarato che i problemi del paese sono meticolosamente amplificati da un grave terrorismo mediatico svolto dagli americani. Il governo cubano ha denunciato questa campagna come legata agli interessi interventisti del governo statunitense. Nega di essere chiuso a ricevere aiuti umanitari, anche se continua a chiedere che arrivino “attraverso i canali appropriati”. La pandemia è stato l'ultimo colpo ad affondare la delicata situazione economica del popolo cubano. La crisi sanitaria è stata accompagnata da una crisi economica, mentre tutti i paesi iniziano a riattivare la loro economia, a Cuba rimangono solo i danni derivanti dalla mancanza di turismo.

"Questo è solo l'inizio: gli Stati Uniti continueranno a colpire tutti i responsabili dell'oppressione del popolo cubano", ha dichiarato Biden in un annuncio ufficiale.

 

Ultima modifica ilVenerdì, 23 Luglio 2021 12:20

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.